domenica, Luglio 3, 2022

Come scegliere le migliori tipologie di casse acustiche

La musica ha un impatto emotivo molto rilevante, quindi anche la scelta di casse acustiche deve basarsi su aspetti fondamentali, in modo tale da scegliere il modello giusto.

Casse acustiche, ecco cosa devi sapere per scegliere le migliori.

Quando bisogna scegliere delle casse acustiche per l’impianto hi fi, ciò non equivale alla scelta che si attua nel momento in cui si deve acquistare un qualsiasi altro prodotto di elettronica.


Esistono casse attive economiche e professionali, tra queste sicuramente troverete quella perfetta per le vostre esigenze.
Ma vediamo quali sono i consigli giusti da seguire, per fare la scelta migliore.

I principali tipi di diffusori acustici

Esistono diversi generi di casse acustiche. Infatti si possono trovare vari tipi di diffusori:

  • I modelli acustici da pavimento
  • I diffusori da parete
  • I diffusori acustici da incasso per il soffitto o per la parete
  • I diffusori acustici di tipo wireless.

La versione da pavimento permette di ottenere le prestazioni migliori, evitando allo stesso tempo di dover rinunciare al design. Difatti sono realizzati in maniera da diventare dei veri e propri complementi d’arredo. Per quanto concerne la funzionalità, il modello da pavimento deve avere dei buoni supporti. Ciò per garantire resistenza e un’ottima stabilità. Questo genere di casse si può comprare in diversi formati e altezze, in base ai gusti e alle richieste di ogni cliente.


Mentre la variante acustica da parete è stata studiata per essere collegata al muro, tramite dei supporti specifici. Così da riuscire a ottimizzare gli spazi, quando non c’è la possibilità di sfruttare la pavimentazione.


Quando utilizzare i diffusori da incasso

Solitamente si propende per tale scelta per motivazione d’ingombro degli stessi, oppure perché si vuole realizzare un impianto di filodiffusione senza occupare molto spazio.


Però prima di procedere con l’acquisto, è importante considerare la natura delle pareti o del soffitto che si andranno a utilizzare. Quindi si deve considerare la portata del soffitto in base anche al peso della cassa. Poi bisogna studiare la composizione delle pareti, per non avere delle problematiche rispondenti alle sollecitazioni acustiche ed eventuali infiltrazioni dovute dall’umidità.


I diffusori acustici wireless

Questa è indubbiamente la variante più moderna che consente di ottenere qualità e potenza del suono, senza i tradizionali problemi associati ai cavi. Esistono anche in formato tascabile e con svariate caratteristiche, permettendo così di adattarsi a qualsiasi esigenza. Inoltre si possono adoperare in varie stanze della casa.

La scelta delle migliori casse acustiche

La propria scelta deve attenersi a delle particolari caratteristiche dal punto di vista tecnico. Prima di tutto la potenza di uscita in relazione alla grandezza dell’amplificatore. Successivamente ci si deve basare sull’efficacia o sulla sensibilità della cassa, misurata in dB, che va a indicare il tipo di pressione acustica prodotto dalla cassa a parità di amplificatore.


Infine è fondamentale controllare la resistenza opposta dall’altoparlante fino alla corrente alternata. Un altro fattore di estrema importanza è quello riguardante l’ascolto del suono e della sua qualità, andandosi a fidare dell’impatto che tale prodotto propone al proprio giudizio.



Ultime notizie