mercoledì, 17 Luglio 2024
spot_img

Chi è il cardinal Dominique Mamberti, pronuncerà Habemus Papam al prossimo conclave

Il cardinal Dominique Mamberti ha il compito di pronunciare il prossimo Habemus papam: vediamo perché e approfondiamo la sua carriera nella Santa Sede.

Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.

Dominique Mamberti è da poco diventato il viceprotodiacono seguito della ‘Optatio’ di tre cardinali dall’Ordine dei Diaconi all’Ordine dei Presbiteri, Gerhard Ludwig Müller, James Michael E Harvey Lorenzo Baldisseri. Quest’ultima si è verificata a ridosso del Concistoro presieduto da Papa Francesco per decidere di alcune cause di canonizzazione.

In quest’occasione Dominique Mamberti è diventato il primo dei Diaconi, come riporta “ANSA”, dopo il cardinale Renato Raffaele Martino. Quest’ultimo ha oggi 91 anni e non prenderà parte al prossimo conclave. Quindi, sarà proprio Dominique Mamberti a proclamare l’Habemus Papam e annunciare dalla Loggia di San Pietro queste parole: “Nuntio vobis gaudium magnum: habemus papam, eminentissimum et reverendissimum dominum (il nome dell’eletto) qui sibi imposuit nomen (il nome scelto per il pontificato)“. Vediamo ora meglio chi è.

La carriera di Dominique Mamberti

Dominique Mamberti è nato il 7 marzo 1952 a Marrakech, come riporta il sito della Sala Stampa Vaticana, ed è cresciuto poi in Corsica e a Belfort, nella Francia Nord-Orientale. Ha studiato inizialmente Legge presso l’Università di Strasburgo, ma durante il suo percorso accademico ha deciso di seguire la sua vocazione e si è iscritto al seminario francese a Roma.

Dominique Mamberti è stato ordinato presbitero nel 1981 nella Cattedrale di Maria Assunta di Ajaccio, e ha poi studiato Diritto Canonico presso la Pontificia Università Gregoriana sotto la guida del gesuita Ignacio Gordon e di monsignor Bernard de Lanversin.

Il sacerdote è poi entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede il 1° marzo 1986, ed è stato inviato in sede di rappresentanza in Algeria (1986-1990), Cile (1990-1993), a New York (1993-1996), in Libano (1996-1999) e in Segreteria di Stato (1999-2002).

Nel 2002 è stato nominato nunzio in Sudan e delegato apostolico in Somalia e il 3 luglio dello stesso anno ha ricevuto l’ordinazione episcopale nella basilica di San Pietro dal Segretario di Stato, il cardinal Angelo Sodano.

Domininque Mamberti e il rapporto con Papa Benedetto XVI e il Pontefice Francesco

Dominique Mamberti ha collaborato a stretto contatto con Papa Benedetto XVI e ora è al fianco del Pontefice Francesco: nel 2006 è stato chiamato dal primo per l’incarico di segretario per i Rapporti con gli Stati in Segreteria di Stato, ed è stato riconfermato poi dal secondo per lo stesso ruolo nel 2013.

Per la Santa Sede ha preso parte a riunioni e conferenze, in particolare all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e ha sottoscritto accordi bilaterali della, sempre in sede di rappresentanza, come ad esempio quello con la Repubblica di Serbia nel 2014 e con la Repubblica di Capo Verde nel 2013.

Inoltre, è stato prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica fino a metà gennaio 2015, mentre due anni più tardi, nel 2017 Papa Francesco lo ha nominato membro della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli. Proprio per la sua lunghissima carriera nella Santa Sede, da oggi ha un altro incarico: spetterà a Dominique Mamberti pronunciare la formula Habemus Papam al prossimo conclave.

Credits: Vatican News

Leggi anche: Chi è Daniele Cherubini, il nuovo maggiordomo di Papa Francesco

spot_img
Ilaria De Santis
Ilaria De Santis
Classe 1998. Esperta in Editoria e scrittura, è molto attenta ai dettagli, scrive poesie e canzoni ed è appassionata di musica, serie TV e sceneggiatura. “In tristitia hilaris, in hilaritate tristis”.

Correlati

Roberta Metsola eletta di nuovo in Parlamento Europeo: è la più giovane presidente di sempre

Roberta Metsola sarà alla guida dell'Eurocamera per i prossimi due anni e mezzo. L'eurodeputata...

Telethon finanzia 22 progetti su malattie genetiche per quasi 4 milioni di euro: ecco i vincitori

La Fondazione Telethon, che ha il compito di selezionare ogni anno progetti incentrati sullo...

Enti del Terzo Settore, nuovo DDL: cosa cambia nelle politiche sociali?

DDL sugli Enti del Terzo Settore. Martedì 25 giugno 2024 il Senato ha approvato,...
spot_img