lunedì, Agosto 8, 2022

Bonus 200 euro, Inps apre alle domande: tutte le istruzioni per ottenerlo

L'Inps ha aperto il servizio on line per presentare la domanda di richiesta del bonus 200 euro, e fornito tutte le spiegazioni per ogni categoria.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

L’Inps ha aperto alla possibilità di inviare domande on line per ottenere il Bonus 200 euro, e fornito nel dettaglio tutte le istruzione previste per le singole categorie. Due i requisiti fondamentali: si può ricevere una sola volta, e il reddito 2021 deve essere inferiore ai 35 mila euro.

Per i lavoratori autonomi si attendono ancora indicazioni precise, con un decreto ministeriale dedicato. L’obiettivo è che tutti abbiano il contributo entro la fine del 2022.

Bonus 200 euro: i requisiti per ogni categoria

bonus 200 euro_

Riportiamo per ogni categoria tutti i requisiti per ottenere il bonus 200 euro:

  • Lavoratori dipendenti, riceveranno direttamente il bonus in busta paga con la retribuzione di luglio, se nel 2021 hanno ricevuto un reddito inferiore ai 35 mila euro (il datore di lavoro potrebbe chiedere al lavoratore di compilare una dichiarazione che certifichi l’essere in possesso dei requisiti richiesti)
  • Lavoratore autonomo occasionale, dovrà fare la domanda all’Inps tra il 20 giugno e il 31 ottobre 2022, per ricevere il bonus tra ottobre e novembre (chi ha beneficiato delle indennità Covid-19 riceverà il bonus direttamente dall’Inps)
  • Lavoratore autonomo non occasionale, dovrà fare domanda all’Inps ma le modalità non sono ancora state definite
  • Lavoratore stagionale o intermittente, se lavori a luglio e nel 2021 hai percepito un reddito inferiore ai 35 mila euro riceverai il bonus dal datore di lavoro; nel caso non lavori a luglio riceverai il bonus direttamente dall’Inps se nel 2021 hai lavorato per almeno 50 giornate e guadagnato meno di 35 mila euro
  • Disoccupato, riceverà in automatico il bonus dall’Inps con la mensilità di giugno
  • Pensionati, riceveranno il bonus 200 euro in automatico, dall’Inps o dall’Ente previdenziale di riferimento, insieme alla mensilità di luglio, sempre se nel 2021 hanno ricevuto un reddito inferiore ai 35 mila euro
  • Reddito di cittadinanza, riceveranno il bonus in automatico dall’Inps con la mensilità di luglio
  • Collaboratore coordinato continuativo, dovrà fare domanda all’Inps tra il 20 giugno 2022 e il 31 ottobre 2022 per ricevere il bonus tra ottobre e novembre, sempre se nel 2021 si è percepito un reddito inferiore ai 35 mila euro e se il rapporto di lavoro era attivo al 18 maggio 2022
  • Lavoratore iscritto al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo, dipendete o autonomo, dovranno fare domanda tra il 20 giugno 2022 e il 31 ottobre 2022 e riceveranno il bonus tra ottobre e novembre. Per ricevere il bonus però avranno dovuto versare al Fondo nel 2021 almeno 50 contributi giornalieri, oltre a non aver percepito un reddito superiore ai 35 mila euro
  • Lavoratore domestico, riceverai il bonus 200 euro facendo domanda all’Inps dal 20 giugno al 30 settembre, per ricevere il contributo a ottobre, anche se a luglio non lavori purché l’ultimo rapporto di lavoro era attivo al 18 maggio 2022 (tra i requisiti c’è il non aver superato la soglia dei 35 mila euro di reddito nel 2021, essere iscritti alla Gestione dei Lavoratori domestici dell’Inps, non avere altri lavori o ricevere trattamenti pensionistici)

Leggi anche: Quattordicesima 2022: a chi spetta e come ottenerla

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie