giovedì, Dicembre 1, 2022

Incidente aereo a Milano: morte 8 persone tra cui un bambino

L'aereo caduto oggi a Milano era decollato alle 13.04, da Linate. Anziché procedere verso sud avrebbe virato verso San Donato Milanese per schiantarsi dopo dieci minuti.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

L’aereo caduto oggi a Milano era appena decollato da Linate e diretto in Sardegna. Si tratta di un aereo da turismo, un Pilatus PC 12 monoelica, con otto persone a bordo, tra cui un bambino, che sono tutte morte durante lo scontro.

Il velivolo è caduto tra via Marignano e via 8 ottobre 2021 vicino al capolinea, colpendo una palazzina vuota in ristrutturazione, che si è incendiata. Sul posto sono giunti subito i vigili del fuoco, gli operatori del 118, polizia e carabinieri. Poco dopo sono arrivati sia il sindaco di Milano, Beppe Sala, che di San Donato Milanese, Andrea Checchi.

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo Ansv ha aperto un’inchiesta sull’incidente mentre domani la Procura aprirà un fascicolo per disastro aereo e omicidio colposo.

Milano, aereo caduto: poteva accadere di peggio

Aereo caduto_Milano

Il pilota dell’aereo caduto oggi a Milano era Dan Petrescu, 30 anni, romeno con cittadinanza tedesca. Sull’aereo vi era anche una donna di 65 anni, cittadina francese nata in Romania.

L’edificio colpito è una palazzina affidata al Comune, che attualmente stava eseguendo dei lavori di ristrutturazione per la realizzazione di una stazione metro. Essendo oggi domenica per fortuna non c’erano gli operai.

Ecco cosa ha detto al Corriere della Sera l’architetto Michele Pugliese, direttore dei lavori, facendo intendere lo scampato pericolo di oggi:

L’edificio è in fase di completamento. Mi hanno avvisato, per fortuna non c’era nessuno, ma domattina ci sarebbero stati dentro gli operai.

In un altro momento l’impatto poteva causare più morti, soprattutto perché una volta completato ci sarebbe stata dentro la biglietteria, la foresteria degli autisti, gli uffici della stazione. Entro fine anno si pensava di metterlo in funzione.

Aereo caduto: chi sono le 8 vittime

aereo caduto_vittime

Sono due le famiglie coinvolte nel tragico incidente dell’aereo caduto oggi a Milano. Dan Petrescu, il pilota del velivolo, è uno degli uomini più ricchi della Romania. Imprenditore immobiliare, 68enne, era proprietario di ipermercati e gallerie commerciali con un patrimonio stimato di 3 miliardi di euro. Trasferito in Germania per sfuggire al regime di Nicolae Ceausescu era rientrato nel suo Paese dopo il 1989.

Tra le altre vittime facenti parte della sua famiglia ci sono la moglie, Regina Dorotea Petrescu Balzat, 65 anni, e il figlio Dan Stefan Petrescu di 30 anni. La madre di Dan e nonna di Stefan si trovava nella villa di famiglia in Sardegna nell’attesa che arrivassero gli ospiti.

Insieme a loro nell’incidente sono morti: un amico canadese di Dan Stefan Petrescu, Julien Brossard; un manager milanese 33enne, Filippo Nascimbene, e la moglie Claire Stephanie Caroline Alexandrescou, manager pubblicitaria, con il loro figlio Raphael di quasi due anni.

Ad accompagnarli c’era anche la madre di Caroline, Miruna Anca Wanda Lozinschi, romena di 65 anni.

Leggi anche: Città della Pieve, trovato morto bambino di 2 anni: si indaga per omicidio, fermata la madre

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie