Addio a Carlo Gilardi, l’anziano generoso chiuso in RSA contro la sua volontà: “Ci hai insegnato a lottare”

Si è spento ieri a 92 anni Carlo Gilardi, la cui storia era divenuta nota grazie al programma Le Iene.

Asia Buconi
Asia Buconi
Classe 1998, romana. Laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.
spot_img

Si è spento ieri a 92 anni Carlo Gilardi, la cui storia era divenuta nota grazie al programma Le Iene. Il professore, che era residente ad Airuno (Lecco), aveva dedicato gli ultimi anni della sua vita ad opporsi alla disumana decisione del giudice tutelare e dell’amministrazione di sostegno di spostarlo in una casa si riposo, impedendogli di fatto di tornare a casa sua.

La vicenda era arrivata sino alla Corte Europea dei Diritti Umani, che aveva stabilito come effettivamente l’Italia avesse violato i diritti di una persona anziana, visto che le autorità non avevano tenuto conto dei desideri e delle preferenze dell’uomo.

Carlo Gilardi, il messaggio di Nina Palmieri: “Non smetteremo mai di lottare per i diritti di persone come lui”

Addio a Carlo Gilardi, chiuso in rsa contro la sua volontà

A dare la notizia della morte di Carlo Gilardi è stata la iena Nina Palmieri, che si è occupata per molto tempo del suo caso e che gli ha dedicato un lungo e commovente messaggio sui social:

Ve lo dico senza giri di parole, poche ore fa è spirato nell’hospice dove era stato ricoverato da circa tre settimane, Carlo Gilardi, perché le sue condizioni di salute si erano molto aggravate.

Quello che noi speriamo è che almeno, in questi ultimi tempi, gli sia arrivato tutto l’amore, l’affetto e il sostegno di tutti noi che abbiamo tifato per lui, sofferto per lui, lo abbiamo sostenuto in questa sua battaglia.

E come abbiamo promesso a lui non ci fermeremo, non staremo zitti, non smetteremo mai di lottare per i diritti delle persone come Carlo, che purtroppo sono tante.

Ciao Carlo è stato un onore aver sfiorato la tua anima buona e rara e aver potuto raccontare la tua incredibile storia. Ci mancherai tanto.

Carlo Gilardi: l’inganno e la nomina dell’amministratore di sostegno

Nel 2020 Carlo Gilardi era stato assegnato a un amministratore di sostegno. In precedenza, infatti, i Carabinieri avevano scoperto che l’uomo era stato raggirato da un badante e un gruppo di persone che ospitava a casa sua. Basti pensare che tra il 2015 e il 2019, Gilardi aveva prestato a queste persone ben 634mila euro, soldi che aveva ricevuto in eredità e che nessuno gli aveva mai più restituito.

Solo il badante – che ha patteggiato un anno e otto mesi in udienza preliminare – avrebbe ricevuto più di 57mila euro. Altri cinque imputati sono invece finiti a processo, accusati di circonvenzione di incapace. A rendere la vicenda ancora più assurda, poi, il fatto che più volte Gilardi fosse stato costretto a dormire in giardino, per paura di maltrattamenti in casa. Così, dopo l’inizio dell’inchiesta, Gilardi era stato portato nella rsa Airoldi&Muzzi, proprio sulla base del fatto che non avrebbe potuto continuare a vivere da solo nella sua abitazione. Una decisione che l’uomo ha sempre contrastato.

Tra i tanti che si sono pronunciati per la causa dell’anziano, grazie al programma Le Iene, figura anche Andrea Bocelli, che avrebbe voluto cantare per il 90esimo compleanno di Gilardi, ma che – in quell’occasione – non era stato fatto entrare nella rsa che lo ospitava.

Carlo Gilardi e l’appello alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Ad avviare le indagini, nel 2016, era stata una denuncia della sorella di Carlo Gilardi. Poi, nel 2020, la decisione della Magistratura di ricoverare l’anziano in una rsa contro la sua volontà. Da qui l’intervento de Le Iene e l’appello alla Corte Europea dei Diritti dell’uomo, che aveva condannato l’Italia per violazione dell’articolo 8, che stabilisce che “ogni persona ha diritto al rispetto della propria vita privata e familiare, del proprio domicilio e della propria corrispondenza”.

Nonostante il pronunciamento della corte di Strasburgo, Gilardi non è mai riuscito a rientrare in casa sua, perché ormai troppo anziano e troppo malato. Tanto che, proprio ieri, è stata diffusa la notizia della sua morte presso l’hospice Il Nespolo di Airuno. Quel che è certo è che la sua lotta non sarà dimenticata e che il ricordo della sua anima buona verrà custodito da tutte le persone che sono entrate in contatto con la sua vicenda.

spot_img

Correlati

Il veterinario che cura gratis cani e gatti dei senzatetto: “Ho salvato più di 400 animali”

Kwane Stewart è un 53enne originario di Albuquerque meglio, conosciuto come The Street Vet,...

Giulia Ruffato, dall’ischemia alla mail di Alex Zanardi: “Ora voglio vincere alle Paralimpiadi”

Giulia Ruffato, 37enne originaria di Pianiga in provincia di Venezia, continua a collezionare successi....

Giulia Duro, lieto fine per la 19enne scomparsa a Palermo: “Sta bene, è tornata a casa”

La 19enne Giulia Duro, scomparsa nel nulla tre giorni fa nel palermitano, è stata...
Asia Buconi
Asia Buconi
Classe 1998, romana. Laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.
spot_img